Caricamento...

Servizi educativi: accesso ai fondi regionali e miglioramento dei servizi per le famiglie

Monica Picca: “Un’opportunità senza precedenti per migliorare l’educazione della prima infanzia”

 

Il Comune di Fiumicino ha approvato, in consiglio comunale, importanti novità in materia di tariffe dei servizi educativi, in conformità con il Programma Regionale 2024-2026.

 

“Le novità introdotte nel regolamento comunale permetteranno al nostro Comune di accedere per la prima volta ai fondi regionali per i servizi educativi, destinati sia all’Ente che alle famiglie, garantendo un miglioramento continuo dei servizi ed un significativo supporto alla contribuzione diretta delle famiglie” ha dichiarato l’Assessore alle Politiche sociali, Monica Picca.

 

Il programma regionale ha introdotto 10 nuove fasce ISEE, con rette massime definite per ciascuna fascia, assicurando che i Comuni, che adottano questi parametri, possano accedere ai fondi a partire dall’anno educativo 2024/2025.

 

“Per la nostra città ciò significa un riequilibrio dei costi del servizio – rimarca Monica Picca – mediando tra l’equità di accesso per le famiglie e la sostenibilità finanziaria per i Comuni. La soglia della retta massima a carico delle famiglie potrebbe subire un incremento proporzionale, onere aggiuntivo che sarà pienamente compensato da contributi finanziati dalla Regione Lazio e destinati alle famiglie”.

 

“L’adeguamento del regolamento comunale ai criteri regionali rappresenta un tassello fondamentale per accedere ai fondi regionali insieme all’accreditamento dei nidi comunali. Realizzato per la prima volta da questa Amministrazione. Un’opportunità senza precedenti per migliorare l’educazione della prima infanzia e renderla ancora più accessibile a tutti agli utenti” ha concluso l’Assessore Monica Picca.

 

 

Rios Pub
Da vinci
Tari
Mc Donalds
Centro estivo
Numeri Utili Comune di Fiumicino