Caricamento...

Fiumicino: la crisi politica blocca il Comune

Russo D’Auria:“questo stallo è dannoso per la città. O si va al voto oppure si governa in armonia e con obiettivi ben determinati”

“Impensabile andare avanti in questo modo, con un sindaco bloccato in Consiglio perché senza maggioranza e un Comune imprigionato proprio da chi è stato votato per farlo funzionare! – a parlare è Mario Russo D’Auria, presidente dell’associazione Progetto Futuro che prosegue – le ultime vicende con le dimissioni di parte della giunta hanno complicato ancora una situazione già compromessa. Se prima non andava bene il blocco dei lavori perché c’erano consiglieri autosospesi, ora è anche peggio. Il sindaco ha una giunta ma non il Consiglio, i suoi avversari hanno i numeri ma non il potere. E i cittadini, come al solito, fanno i vasi di coccio in mezzo a questi politici che pensano solo alle loro diatribe. Così non si può andare avanti – ribadisce Russo D’Auria – perché in tutto questo la città è quella che resta senza risposte, senza programmi e senza futuro. O si va al voto o si governa, ma si governa davvero. La gente è stanca del teatrino della politica, e qui a Fiumicino c’è un teatro vero e proprio, altro che teatrino. Peccato che il biglietto i cittadini lo paghino ogni mese sia con gli stipendi per i nostri bravi politici sia con i danni alla propria vita dovuti alla mancanza di programmazione e di capacità d’intervenire sui problemi di Fiumicino” ha concluso Mario Russo D’Auria, presidente dell’associazione Progetto Futuro.
 
 
 
 

Rios Pub
Da vinci
Tari
Mc Donalds
Centro estivo
Numeri Utili Comune di Fiumicino