Caricamento...

Emergenze aeroportuali, la precisazione UGL sull’incontro con i sindacati

Brosco: “Le problematiche derivano dalla mancanza di politiche nazionali a favore e tutela dei lavoratori”


“In merito all’articolo pubblicato lo scorso 1 giugno 2024 (clicca qui) con il quale si rappresenta la drammatica situazione afferente le problematiche dell’Aeroporto di Fiumicino e delle lavoratrici e dei lavoratori che vi operano, desidero chiarire alcuni aspetti rilevanti – ad affermarlo è il Segretario Provinciale di Roma UGL Trasporto Aereo Emanuele Brosco, che prosegue – La maggior parte delle situazioni emerse sono derivanti dalla mancanza di politiche nazionali a favore e a tutela dei diritti dei lavoratori, da ricercare nelle responsabilità dei vari governi nazionali e locali, ognuno per la propria specifica competenza, che si sono succeduti negli ultimi trent’anni”.

“Tale situazione – sottolinea – è andata ad acuirsi con l’introduzione del libero mercato nel settore aeroportuale, che ha trascinato dietro una deregolamentazione selvaggia sulla quale nessuno ha vigilato adeguatamente”.
 
“Anche per – aggiunge Emanuele Brosco – ciò che concerne le ultime drammatiche vicende che hanno interessato la nostra vecchia compagnia di bandiera Alitalia, la politica che governava in quel momento, in tutti i suoi livelli si è prodigata il più delle volte unicamente in cosiddette passerelle di circostanza, avvenute durante diverse manifestazioni sindacali, che però non hanno trovato soluzioni concrete per tutti i lavoratori rimasti senza occupazione”.
 
“Si deve anche evidenziare – rimarca – la rilevante assenza del Comune di Roma e di alcune importanti aziende del settore, nonostante la convocazione ricevuta da parte della Regione Lazio, nell’ambito dell’apertura del tavolo di trattativa richiesto dalle OOSS presso lo stesso ente, con lo scopo di trovare soluzioni che agevolino i lavoratori al raggiungimento della sede aeroportuale, quale proprio luogo di lavoro, senza obbligatoriamente ricorrere all’utilizzo del proprio mezzo privato. Ciò consentirebbe l’abbattimento dei costi che ne conseguono, oltre che una rilevante riduzione del traffico automobilistico e dell’inquinamento atmosferico che interessa primariamente la città di Roma e la nostra Regione”.
 
“Infine – conclude il Segretario Provinciale di Roma UGL Trasporto Aereo Emanuele Brosco – si sottolinea ed evidenzia l’importanza della collaborazione da parte della politica, a prescindere dal colore della bandiera che li contraddistingue, necessaria al raggiungimento di obiettivi comuni che favoriscano processi di ricostruzione dei tanti diritti e agevolazioni perse nel tempo dai lavoratori di questo importante e strategico settore, manifestando da parte nostra assoluto disinteresse ad un utilizzo politico di parte delle notizie fornite e delle problematiche denunciate durante l’incontro, delle quali non possiamo ritenere responsabile l’attuale giunta del Comune di Fiumicino”.
 
 
 
 
 
 
 

Rios Pub
Da vinci
Tari
Mc Donalds
Centro estivo
Numeri Utili Comune di Fiumicino