Caricamento...

Calicchio replica a Sugamosto

Calicchio (pd):”la macchina della delegittimazione di cui Sugamosto è complice serve solo a calmare una parte dell’elettorato tradito”

“E’ davvero molto curioso l’intervento del consigliere Sugamosto, scritto ad arte con un obiettivo chiaro: alzare un polverone per distogliere l’attenzione dell’opinione pubblica e degli addetti ai lavori sul tradimento della maggioranza che lui stesso rappresenta – e’ la replica del consigliere Pd Paolo Calicchio (vedi foto), dopo le dichiarazioni fatte dal consigliere PdL Sugamosto – nei confronti di una destra sociale con ideali forse discutibili ma con una onestà intellettuale che tutti gli riconosciamo, rimasta schiacciata da interessi e malaffare politico. Perché di malaffare politico si parlava, traducendo con questo una pratica fortemente avvezza a una amministrazione che ha fatto della cattiva gestione politica la propria prerogativa. Il malaffare politico purtroppo non ha risvolti penali o civili che altrimenti avrei perseguito con accanimento, ma ricade ugualmente e in maniera pesantissima sulle spalle di una città ormai spenta e svilita”.
“Ignoro le ingiuriose frasi (queste sì) rivoltemi dal collega Sugamosto aggiunge Calicchio – contrapponendo a queste fatti concreti, reali e documentati di quel malaffare politico e non che permea questa maggioranza, contro la quale ho intrapreso una crociata personale. Non sono stato io a sobbarcarmi tra le vostre critiche l’onore di denunciare alla magistratura il comportamento di certi dirigenti comunali, lo strano andamento dei concorsi pubblici comunali, i conflitti di interesse o, senza andare troppo in là con il tempo, la superficialità del sindaco Canapini che forse per troppi impegni non si era accorto di qualche suo collega di maggioranza concentrato a eseguire lavori non autorizzati su aree vincolate?”.
“E, parlando di malaffare politico, non ha Sugamosto interessi personali a realizzare alcune rotonde che toglierebbero le castagne dal fuoco a lui e a qualche esercizio commerciale a lui collegato? – incalza il consigliere Pd – E non è stato lo stesso Sugamosto a trarre vantaggio dalla realizzazione di una rotonda in via Coni Zugna e di un parcheggio su aree regionali, e dunque di tutti, sotto casa sua e vicino a un esercizio commerciale, anche questo a lui collegato, creando problemi di sicurezza ai cittadini di via Uolchefit?”
“La verità è una – conclude Paolo Calicchio – la macchina della delegittimazione di cui Sugamosto è complice serve solo a calmare una parte dell’elettorato tradito, distogliendo con il fango l’attenzione da un governo locale impegnato solo alla cura di interessi personali. Quel malaffare politico che ho denunciato ancora una volta senza paura e senza nascondere la faccia”.
 
 
 
 

Rios Pub
Da vinci
Tari
Mc Donalds
The Owl Public House
Centro estivo