Caricamento...

Via della Pesca, continua l’emergenza

Continuiamo a ricevere molte segnalazioni da parte di cittadini, i quali ci informano che prosegue l’emergenza sociale in via della Pesca a Fiumicino

dove sembra sia estremamente difficoltoso dare una soluzione al penoso caso della povera signora che continua ad accumulare nel cortile della sua privata abitazione rifiuti di ogni genere che preleva dai cassonetti, con un rischio epidemia sempre più concreto. Tutto questo avviene ancora nonostante le numerose sollecitazioni da parte delle Autorità competenti, come si legge in un recente articolo pubblicato da Fiumicino Online.
Il servizio Igiene e Sanità Pubblica della ASL RM D, con nota del 4 Luglio, aveva diffidato la proprietaria a risanare l’area entro 15 giorni avvertendola che in caso contrario si sarebbe proceduto d’autorità come previsto dalla legge.
E allora tutti noi ci chiediamo: cosa si potrebbe fare ulteriormente? E’ evidente che il problema centrale sia legato alla valutazione dello stato di salute mentale della signora da parte dei sanitari della USL di competenza, che potrebbe portare al riconoscimento della necessità di un TSO (Trattamento Sanitario Obbligatorio). Essendo questo però un vero e proprio provvedimento di restrizione della libertà personale, si può ben prevedere come sia complessa la sua attuazione da parte dei sanitari. Speriamo in una pronta e condivisa risposta all’annosa vicenda.
 
Mauro Masilli (Segretario “Cittadini per Fiumicino – Lista Civica perna”)
 
 
 

Rios Pub
Mc Donald’s
Tari
Da Vinci
The Owl Public House
Centro estivo