Caricamento...

Manifestazione contro inceneritore

Sabato 25 giugno dalle ore 10.00 a Torrimpietra via O. Petrucci e Venerdi 24 giugno alle ore 15.00 al Consiglio Regionale Lazio in via della Pisana

Il Comitato si è costituito in assemblea il 27 maggio u.s. alla presenza di oltre 500 cittadini ed oltre venti tra associazioni e comitati del territorio allargato interprovinciale, e persegue categoricamente i seguenti obiettivi:
1) No ad inceneritori dei rifiuti di Roma e Fiumicino, dal momento che gli stessi comuni di Roma e Fiumicino non hanno sinora rispettato la legge 152/2006 che impone la riduzione dei rifiuti prodotti con apposite azioni tuttora sconosciute, la raccolta differenziata (oggi almeno al 45%  ed entro il prossimo anno al 65% restando attestati ad un misero 15-18% nella migliore delle ipotesi), il recupero della frazione organica con il compostaggio ed il riciclo dei materiali secchi differenziati tramite i consorzi aderenti al CO.NA.I.;
2) NO a discariche di rifiuti indifferenziati come Malagrotta, dal momento che è illegale conferire in discarica rifiuti urbani non trattati e non è giustificabile l’incapacità e l’immobilismo della Regione all’attuazione delle norme di legge citate e di un piano rifiuti in linea con l’Europa;
3) SI all’avvio immediato della raccolta differenziata porta a porta spinta (con eliminazione dei cassonetti stradali che bloccano all’attuale misero livello la differenziazione) a Roma ed a Fiumicino con estensione in tutto il territorio del Lazio, unica metodologia che ha dimostrato anche a Roma che funziona e produce almeno il 70% nei pochi e limitati quartieri dove è stata sinora sperimentata.
4) SI alla realizzazione di impianti di bacino per il compostaggio della frazione organica e di selezione e riciclo a freddo della frazione secca differenziata, impianti ad impatto zero e che costano un decimo rispetto ad inceneritori e discariche.
 
Si sottolinea che la nostra proposta di filiera rifiuti “differenziata” (dalla riduzione al porta a porta al riciclo e compostaggio) è contenuta in una proposta di legge di iniziativa popolare depositata alla Regione Lazio e di imminente validazione in Consiglio regionale per l’avvio della discussione e che rispetto allo sfascio della gestione dei rifiuti di Roma!

Manifestazione contro il piano rifiuti Polverini, venerdi 24 giugno alle ore 15.00 al Consiglio regionale Lazio in via della Pisana
 
Respingiamo questo piano rifiuti, illegittimo e tecnicamente insostenibile! Ancora una volta, dopo il piano Marrazzo, ci ripropongono solo discariche ed inceneritori, magari gestiti da un commissario speciale come la Polverini. L’emergenza costruita a tavolino insieme ai gestori delle discariche sarà forse l’alibi per imporre soluzioni devastanti in territori che rifiutano questi impianti!
No ad inceneritori dei rifiuti di Roma a Fiumicino, Albano, Riano, Allumiere, Ponte Galeria o in qualunque altro posto, in assenza dell’avvio della raccolta differenziata spinta che entro il prossimo anno deve arrivare al 65%;
No a discariche di rifiuti indifferenziati come Malagrotta, dal momento che è illegale conferire in discarica rifiuti urbani non trattati e non è giustificabile l’incapacità e l’immobilismo della Regione all’attuazione delle norme di legge citate e di un piano rifiuti in linea con l’Europa;
Si all’avvio immediato della raccolta differenziata porta a porta spinta (con eliminazione dei cassonetti stradali che bloccano all’attuale misero 15% la differenziazione) con estensione in tutto il territorio del Lazio, unica metodologia che ha dimostrato anche a Roma che funziona e produce almeno il 70% nei pochi e limitati quartieri dove è stata sinora sperimentata.
Si alla realizzazione di impianti di bacino per il compostaggio della frazione organica e di selezione e riciclo a freddo della frazione secca differenziata, impianti ad impatto zero e che costano un decimo rispetto ad inceneritori e discariche.
La nostra proposta di filiera rifiuti “differenziata” (dalla riduzione al porta a porta al riciclo e compostaggio)  è contenuta in una proposta di legge di iniziativa popolare depositata alla Regione Lazio di imminente validazione in Consiglio regionale e che rispetto allo sfascio della gestione dei rifiuti di Roma realizza un ciclo rifiuti alternativo, sostenibile e che smonta il monopolio Cerroni-AMA!
 
Comitato Rifiuti Zero Fiumicino
Email: rifiutizerofiumicino@gmail.com
Web site: www.rifiutizerofiumicino.it

Rios Pub
Mc Donald’s
Tari
Da Vinci
The Owl Public House
Centro estivo