Fiumicino, un film horror in corso "La fine del verde"

Lunedì, 01 Agosto 2022 11:47

Autore: Fiumicino-Online

Fiumicino, un film horror in corso "La fine del verde"
La Città trasformata in una colata di cemento, un regresso, che viene spacciato per progresso

Gentilissima redazione, vi scrivo questa lettera con un certa preoccupazione per la città. Il titolo parla chiaro, stiamo effettivamente vivendo un film horror. L'horror di cementopoli. Un film iniziato con l'amministrazione precedente e tutt'ora in corso.
 
Esiste un piano preciso che si discosta in modo negativo dalla vocazione originale di Fiumicino, ed è quello di costruire una città totalmente cementificata, non molto lontano dal modello Ostia.
 
Di fatto è un regresso, ma viene spacciato per progresso, mascherandolo con parole fintamente positive, come se scrivere "green" su un panino con manzo e ketchup ne facesse un cibo salutistico. Ma aggiungere una parolina ingannevole non è come fare un cavallo di Troia dal bell'aspetto ma con un contenuto mortale? Io direi di si.

Allo stesso modo, Fiumicino, cittadina nata con un numero molto minore di abitanti (rispetto agli attuali) ma con una quantità molto maggiore di terra libera da costruzioni, si è trasformata in una colata di cemento che viene chiamata progresso. Ma da chi? Ovvio, da chi ha interessi e da chi ha un'idea di progresso arcaica. Un progresso, poi, così positivo che, ad esempio, nella maggior parte di Isola Sacra, vede una totale assenza di marciapiedi dove la gente possa camminare, perché si è pensato solo a costruire e non a verificare che ci fosse lo spazio sufficiente per farli (chi lo nega mente). Laddove poi i marciapiedi esistono sono anche poco curati, e quasi mai consentono il passaggio agevole di persone con disabilità se non con lo sforzo titanico di chi li accompagna.

E che progresso è quello che non tutela, anche urbanisticamente, i soggetti più fragili? Ed il verde? Contemporaneamente al cemento, è aumentato? No, un solo parco grande c'era, Villa Guglielmi, e quello è rimasto! Per carità, è un parco che almeno con questa amministrazione ha visto (dopo decenni) nuove piantumazioni, ma nessuno ha mai ripiantato, esattamente dove erano, i pini caduti e le palme storiche malate (che la precedente amministrazione ha lascato morire senza muovere un dito), per ricostituire come si dovrebbe l'impianto dell'originario parco storico.
 
E le strade? Quante sono quelle alberate che specie con questa calura consentano di camminare senza friggere? Ben poche, e in quelle strade dove gli alberi ci sono, quando per qualche motivo questi muoiono, quasi mai vengono ripiantati. Questa disattenzione è figlia dell'insensibilità (della cosa pubblica e di molti cittadini) verso il verde, mentre a certi appetiti si è sempre molto sensibili, guarda caso.
 
Per dare all'horror un possibile esito positivo basterebbe cominciare a limitarli questi appetiti, perché danno profitto solo ad alcuni e non sono accompagnati mai dall'interesse collettivo e dal benessere della città. Oppure qualcuno pensa, a dispetto di tanti malumori, che cementificare le sponde del Tevere sia un vantaggio per tutti noi? Dov'è che io o altri guadagneremmo in progresso con mostruosità che umiliano manufatti adiacenti di valore storico, per non parlare dell'impatto ambientale?

Perché il mio malumore (e quello di tanti altri), il mio interesse (che poi dovrebbe essere quello di tutti), deve essere completamente ignorato di fronte al profitto e al guadagno dei privati? E oltretutto, per tornare al manzo e al ketchup, si fa passare per "riqualificazione urbana" quello che è un vero scempio (non solitario), che appare tanto più insensato se si pensa al numero di tutti gli appartamenti invenduti nel territorio.
 
Questo film horror finirà o consentiremo di sacrificare altre zone del Comune in nome del profitto di alcuni? L'unico parco verde degno di questo nome, Villa Guglielmi, lo preserveremo migliorandolo e magari ampliandolo, oppure, come sembra, consentiremo che altro cemento vicino gli venga costruito? E le magnifiche campagne del Nord del Comune? Gliele vogliamo far divorare fino a che non ne avranno consumato anche l'ultimo mq di terreno o cominceremo a dire no? A quando poi un ulteriore centro commerciale, magari sul mare? I terreni saranno anche dei privati ma stanno su un pianeta che è di tutti!
 
Lettera inviata da: Alfonso I.
 
Invia la tua lettera a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
 
 
Vota questo articolo
(7 Voti)
Pubblicato in Lettere
Etichettato sotto

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Privacy e Cookie

Informativa al trattamento dei dati ex artt.13 e 23 del d.lgs. n. 196/2003

La informiamo, ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196 (recante il "Codice in materia di protezione dei dati personali" nel prosieguo, per brevità, il "Codice"), che i dati personali forniti a Fiumicino Online - il portale del litorale romano P. I. / C.F. 06155431007, saranno raccolti e registrati da Fiumicino Online - quale Titolare del trattamento - su supporti cartacei, elettronici e/o informatici e/o telematici protetti e trattati con modalità idonee a garantire la sicurezza e la riservatezza nel rispetto delle disposizioni del Codice.

La informiamo che i dati fornitici verranno utilizzati per finalità strettamente connesse e strumentali alla esecuzione del Servizio stesso o di quanto da lei eventualmente richiesto e per permetterle di partecipare alle nostre iniziative. Tali dati potranno essere memorizzati per il tempo necessario alla fornitura del servizio e per gestire anche in futuro sue analoghe richieste.

Per l'esecuzione e gestione del Servizio e l'assolvimento di ogni altro onere di legge i suoi dati potranno essere portati a conoscenza di dipendenti e collaboratori di Fiumicino Online e/o di società controllanti e/o collegate, loro consulenti legali, fiscali, per il data entry.

La informiamo che potrà esercitare i diritti previsti dall'art. 7 e seg. del d.lgs. n. 196/2003 (tra cui, a mero titolo esemplificativo, i diritti di ottenere la conferma dell'esistenza di dati che la riguardano e la loro comunicazione in forma intelligibile, la indicazione dell'origine dei dati, delle finalità e modalità di trattamento, l'aggiornamento, la rettificazione o l'integrazione dei dati, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati personali trattati in violazione di legge, e il diritto di opporsi, in tutto o in parte, al relativo utilizzo) mediante richiesta rivolta senza formalità al Titolare del trattamento dei dati.

Cookie Policy

La seguente Cookie Policy va inserita a tutti gli effetti come parte integrante della Privacy Policy di Fiumicino Online - il portale del litorale romano. P. I. / C.F. 06155431007. Questa ha preciso compito di illustrare le differenti tipologie e le modalità di uso dei cookie adoperati dal sito stesso, nonché di dare indicazioni circa i processi da eseguire per eliminarli o bloccarli definitivamente.

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice inviate al browser (tutti i browser all’incirca sono impostati per accettare automaticamente i cookie) che possono essere salvati sul computer dell’utente (o altri dispositivi abilitati alla navigazione, per esempio smartphone o tablet) durante la navigazione su un sito web. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, necessitare del consenso dell'Utente.

I cookie utilizzati in questo sito possono essere:

  • di sessione, ovvero cookie fondamentali per navigare all'interno del sito utilizzando tutte le sue funzionalità, come ad esempio il mantenimento della sessione e l'accesso alle aree riservate. Sono strettamente necessari, in quanto senza di essi non sarebbe possibile fornire i servizi richiesti. Questi cookie non raccolgono informazioni da utilizzare per fini commerciali. Si cancellano automaticamente con la chiusura del browser, alla fine di una specifica sessione.
  • persistenti, sono quelli che rimangono memorizzati nel computer fino alla loro scadenza o cancellazione da parte degli utenti/visitatori. Con questi cookie i visitatori che accedono al sito vengono automaticamente riconosciuti a ogni visita.
  • di tipo analytics. Raccolgono informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e sulle modalità in cui questi visitano il sito (pagine visitate, numero di accessi, tempo di permanenza nel sito, ecc.) per ottimizzare la gestione del sito. Questi cookie non raccolgono informazioni che possano identificare in qualche modo l'utente.
  • di funzionalità. Raccolgono informazioni al fine di consentire all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) per migliorare il servizio reso allo stesso. Le informazioni raccolte da questo tipo di cookie sono acquisite in forma anonima.
  • I cookie di profilazione, il cui impiego comporta la prestazione del consenso alla ricezione dei cookie e al successivo utilizzo da parte nostra, vengono utilizzati per raccogliere dati di navigazione pertinenti all'utente con le preferenze manifestate dallo stesso nell'ambito della navigazione in rete.

Queste modalità possono a loro volta essere suddivise in cookie:

  • di “prima parte” quando sono gestiti direttamente dal proprietario e/o responsabile del sito web
  • di “terza parte” quando i cookie sono predisposti e gestiti da responsabili estranei al sito web visitato dall’utente.

I cookie di terza parte utilizzati da questo sito possono essere:

  • Google Analytics sul sito sono presenti i cookie tecnici di terze parti di Google Analytics, questo è un servizio di analisi web fornito da Google Inc. ("Google"). Questi permettono di registrare e visualizzare informazioni sull'uso del sito Web. Questi cookie permettono di ottenere informazioni tecniche dettagliate come:
    1. Il percorso di navigazione dell'utente
    2. il numero di pagine visitate,
    3. Il tempo trascorso tra un clic e un altro
    4. La login all'area riservata
    5. La visualizzazione di determinate risorse
    Questi cookie tengono traccia dei percorsi di navigazione permettendoci così di analizzare l'esperienza d'uso e migliorarne l'usabilità. Ciò che viene analizzato è il dato legato all'utente, ma quest'ultimo non viene mai identificato.
  • Google Adwords: Questi cookie sono finalizzati all’erogazione degli spazi pubblicitari. Questi cookie vengono installati da terze parti (Google Inc.). I cookie pubblicitari vengono utilizzati per dedurre un tuo “profilo” di navigatore e proporti in seguito messaggi pubblicitari conformi al tuo comportamento in rete, in linea con i tuoi interessi. I dati raccolti in tal senso, tramite questi cookie, sono anonimi e non consentono di risalire alla tua identità.
  • Google Maps utilizziamo Google Maps per fornire informazioni dettagliate su come individuare i nostri punti vendita e crediamo che contribuisca alla tua esperienza nell'uso del nostro sito.
  • I cookie derivanti dai Social sono rappresentati da quei pulsanti presenti sul sito che mostrano le icone di social network (come Facebook e Twitter) e permettono agli utenti di accedere con un "click" alla pagina social selezionata dal sito. I social plugins presenti nelle pagine permettono al social network selezionato di raccogliere i dati relativi alla visita. Con questi pulsanti sono dunque installati cookie di terze parti. Con questi social plugins non viene però scambiata alcuna informazione di navigazione o dato dell'utente acquisiti.

Come bloccarli o eliminarli

Gli utenti possono può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all'interno del proprio browser impostandolo in modo tale che esso accetti/rifiuti tutti i cookie o visualizzi un avviso ogni qual volta viene proposto un cookie, al fine di poter valutare se accettarlo o meno. L’utente è abilitato, comunque, a modificare la configurazione predefinita (di default) e disabilitare i cookie (cioè bloccarli in via definitiva), impostando il livello di protezione più elevato. È importante sottolineare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe essere compromesso.