Caricamento...

Fiumicino, completamento porto commerciale: un silenzio assordante

Ritengo utile che il consiglio comunale chieda all’autorità  del sistema portuale notizie sullo stato della pratica


Il 30 Novembre 2017 (circa 7 anni fa) fu presentato dall’Autorità di Sistema Portuale Mar Tirreno Centro Settentrionale, nella sala consigliare del Comune di Fiumicino, il progetto definitivo del Porto commerciale di Fiumicino.
 
Il relatore Dr. Francesco Maria di Maio, presidente del citato Ente, nel suo intervento portò a conoscenza che il costo dell’opera, era previsto in 165 milioni di euro, reperiti attraverso finanziamenti Bei e che la sua costruzione sarebbe avvenuta in due fasi: la prima con costruzione della sola darsena dei pescherecci e successivamente completamento dell’opera. Ciò perché risultava urgente provvedere alla costruzione della citata darsena  presentando, nel porto canale, diverse criticità nell’accesso e nello stazionamento delle banchine. L’inizio dei lavori della darsena era previsto per il 2019 mentre il completamento dell’opera era calcolato in 5 anni (quindi nel 2024 il porto era completato).
 
Come è noto, tali previsioni sono state ampiamente disattese, tant’è che nel convegno tenuto a Roma il 23 febbraio 2022 dal titolo “Porti di Roma, Capitale del Mediterraneo. Il futuro parte dalla Blue Economy” il nuovo presidente del citato Ente Dr. Pino Musolino portava a conoscenza che il porto era stato finalmente co-finanziato dalla Banca Europea per gli investimenti (BEI) per un importo complessivo di 195 milioni di euro (costo aumentato di 30 milioni di euro) e che i lavori sarebbero iniziati entro l’anno con la costruzione solo della darsena dei pescatori ed a seguire il completamento del porto.
 
In realtà i lavori sono iniziati solo a luglio 2023 allorché è stata consegnata all’impresa DORONZO INFRASTRUTTURE SRL, che si è aggiudicata la relativa gara d’appalto, l’area per aprire il cantiere dai lavori, lavori che sono partiti molto a rilento poiché la strada di collegamento con il cantiere, che doveva essere costruita per evitare che i camion passassero per la città, ad oggi non appare ancora terminata, nonostante sia stata recentemente data la notizia che a fine mese di maggio sarebbe stata aperta. Tale situazione sta creando non pochi problemi agli abitanti di Via Foce Micina, che devono giornalmente sopportare il passaggio di centinaia di grossi camion.
 
Il giorno 14 maggio 2024 con la presenza del Ministro Salvini e di svariate autorità, si è celebrata la cerimonia della posa della prima pietra. In tale occasione gli interventi delle autorità compreso quello del presidente dell’Autorità portuale Dr. Pino Musolino, si sono concentrati sull’importanza dell’opera e sui positivi ritorni economici mentre nulla è stato detto circa l’inizio dei lavori della seconda fase cioè il completamento del porto che in passato era stato dato per il 2024.
 
Poiché da qualche mese circola voce che, per il momento, ci si fermerà alla costruzione solo della darsena dei pescherecci mentre il completamento viene rinviato “sine die”, voce che viene peraltro confermata da fonti degne di nota, considerato anche l’incomprensibile silenzio di amministratori pubblici, operatori portuali, giornalisti ed opinionisti che dovrebbero a gran voce chiedere di sapere i tempi di completamento del porto, ritengo utile, anche al fine di eliminare queste incontrollate voci, che il consiglio comunale voti, in tempi brevi, un ordine del giorno in cui  venga richiesto all’autorità del sistema portuale, notizie sullo stato della pratica per il completamento del porto commerciale di Fiumicino.
 
Lettera inviata da: Carlo Giovanni Michieletto
Invia la tua lettera a: info@fiumicino-online.it
 
 
 
 

Rios Pub
Da vinci
Tari
Mc Donalds
Centro estivo
Numeri Utili Comune di Fiumicino