Caricamento...

Tentano rapina utilizzando un forchettone

Arrestati dai Carabinieri due tossicodipendenti che con forchettone da cucina tentano la rapina in un ristorante

Due tossicodipendenti 38enni, B.P. e P.C., nullafacenti, già conosciuti alle Forze dell’Ordine poiché sottoposti all’obbligo di firma per altro reato, sono finiti di nuovo in manette, arrestati dai Carabinieri della Stazione Roma Ostia, questa volta per aver tentato di rapinare un ristorante utilizzando un forchettone. I due verso l’ora di pranzo di ieri, approfittando della confusione sono riusciti ad introdursi nella cucina, di un ristorante in Via Capitan Consalvo. Sono stati poi sorpresi dal titolare e temendo di essere nuovamente arrestati, hanno preso un grosso forchettone da cucina e lo hanno minacciato, intimandogli di non provare a fermarli, riuscendo così ad allontanarsi, seppur a mani vuote.
Il ristoratore si è quindi recato presso la Stazione Carabinieri di Ostia per sporgere denuncia di quanto accaduto, fornendo una dettagliata descrizione dei due delinquenti, tale da permettere ai militari di capire subito che si trattava di B.P. e P.C.. I due erano già sottoposti alla misura all’obbligo di firma, proprio presso quella caserma, pertanto i militari hanno soltanto dovuto attendere che verso sera si presentassero a firmare. Giunti in caserma, per loro sono scattate immediatamente le manette, inconsapevoli del fatto che il titolare del ristorante si trovava ancora in caserma e nel più classico dei film polizieschi, da dietro un apposito vetro oscurato li aveva riconosciuti entrambi come autori del reato perpetrato ai suoi danni.
Dopo l’arresto i 38enni sono stati riassociati al carcere di Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria a cui dovranno rispondere dell’accusa di tentata rapina impropria, in concorso.
 
 
 
 
 

Rios Pub
Da vinci
Tari
Mc Donalds
Centro estivo
Numeri Utili Comune di Fiumicino