Caricamento...

Scuola Superiore italiana: l’Istituto Tecnico Agrario “Leonardo da Vinci” di Maccarese primo nell’indagine Eduscopio 2023

Daniela Gargiulo: “Sono dati che accendono il desiderio di migliorare ancora”


Ed ecco giungere anche questo anno i risultati del Progetto Eduscopio, che subito rilanciati dai giornali, costituiscono una importante finestra di osservazione sulla Scuola Superiore italiana. In questo universo di dati e parametri associati alle più famose scuole italiane, notiamo con piacere il nome dell’Istituto Tecnico Agrario dell’IIS “Leonardo da Vinci” di Maccarese che, confrontato nei suoi risultati con prestigiosi istituti tecnici della provincia romana, ha ottenuto una eccellente prima posizione.
 
L’obiettivo della Fondazione Agnelli, che ogni anno pubblica il report del Progetto Eduscopio, è valutare gli esiti formativi delle scuole italiane, sia in relazione ai percorsi universitari sia all’inserimento nel mondo del lavoro e offrire tali risultati su una piattaforma facilmente accessibile a studenti, docenti e famiglie in cerca di suggerimenti per la scelta della scuola superiore.
 
Dall’analisi dei dati forniti emerge che gli esiti lavorativi dell’Istituto di viale Maria risultano in linea con la media regionale, attestandosi su un indice di occupazione dei diplomati del 38%.
 
Si nota invece con piacere che il Leonardo da Vinci risulta al primo posto tra le scuole di Roma e provincia per quanto riguarda la preparazione all’università: i diplomati scelgono prevalentemente l’area scientifica, con un 68.1% di studenti immatricolati in questa area; il voto medio di maturità degli immatricolati, esami condotti con commissari misti e presidenti esterni, è 81.9, l’indice FGA (che unisce la media dei voti e dei crediti ottenuti) è 54.02/100. Inoltre la percentuale dei diplomati in regola è decisamente alta, il 70.9, a confermare il percorso regolare degli studenti e la realtà di scuola inclusiva dell’Istituto. La qualificazione del percorso di studi oltre a fornire agli studenti le competenze per affrontare il mondo del lavoro, dota coloro i quali decidono di intraprendere gli studi universitari degli strumenti necessari per affrontare con impegno e serietà l’università: il tasso di abbandono al primo anno degli studenti è più basso rispetto alle altre scuole, a sottolineare come il fenomeno della dispersione, sia in fase scolastica che universitaria, non interessa in maniera determinante gli studenti.
 
Sono risultati importanti, anche considerando il periodo dell’emergenza pandemica, la posizione periferica dell’Istituto e le sue dimensioni e costituiscono motivo di profonda soddisfazione per tutti coloro che vivono quotidianamente la realtà di questa scuola.
 
Questi dati sono il risultato di un grande sforzo collettivo di questi anni per dare un nuovo impulso all’Istituto Agrario attraverso l’apertura di nuove convenzioni, l’accesso a importanti progettualità, il rinnovamento delle strutture e l’implementazione tecnologica – ha dichiarato la Dirigente Scolastica, Prof.ssa Daniela Gargiulo, nell’analizzarli tenendo a ringraziare l’intera comunità scolastica del Leonardo da Vinci nella sua fisionomia unitaria – Sono dati che accendono il desiderio di migliorare ancora e sottolineano come l’identità dell’Istituto Tecnico Agrario del Leonardo da Vinci oggi sia quella di una scuola che accompagna con attenzione i giovani verso un efficace inserimento in un ambito lavorativo coerente con la loro preparazione ma anche verso percorsi universitari affrontati con un solido bagaglio di conoscenze e competenze che consentono di superare il pericolo della dispersione nei primi anni di studi”.
 
 
 
 
 
 
 

Rios Pub
Da vinci
Tari
Mc Donalds
The Owl Public House
Centro estivo