Caricamento...

Roma, lavoratori NCC in piazza contro i decreti Salvini

Piacentino (Partito della Costituzione Italiana) “l’ennesima follia normativa a danno di un’intera categoria”

 

I lavoratori NCC in piazza a Roma contro i decreti di Salvini. Oggi, 29 febbraio, gli autisti del noleggio con conducente si sono riuniti a Roma, a Porta Pia, di fronte al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per protestare contro i decreti attuativi voluti dal ministro Matteo Salvini. Una manifestazione che ha visto delegazioni da ogni parte d’Italia.

 

“La riforma e i decreti attuativi (reperibili su www.anitrav.com) incriminati sono l’ennesima follia normativa a danno di un’intera categoria dove i posti di lavoro a rischio sono 200.000 con tutto l’indotto nazionale”, è la nota di Luciano Piacentino del Partito della Costituzione Italiana.

 

L’ennesima carneficina – rimarca – di una categoria contro l’altra (taxi-NCC) dove politici senza scrupoli in vista delle elezioni europee si assicurano voti in cambio di regole inapplicabili per affossare ogni tipo di concorrenza nel solco della corporazione e monopolio. Chiaramente anticostituzionali e illiberali.”

 

“Sono decenni che i taxi decidono i tavoli e dettano legge dove l’ultimo bando di licenze NCC di Roma risale a 40 anni fa. I romani sono stati costretti a rivolgersi ai comuni diversi visto l’enorme flusso turistico”, conclude Piacentino
 

 
 

 

 

Rios Pub
Da vinci
Tari
Mc Donalds
Centro estivo
Numeri Utili Comune di Fiumicino