Caricamento...

Maltempo: il gesto di protesta di Valerio Taddei e Antonio Lovaglio, incatenati ieri sulla spiaggia di Focene

“Da tempo meditavamo questo gesto finalizzato a catalizzare le attenzioni dell’Amministrazione”


Ieri, sulla spiaggia di Focene, il gesto di protesta di Valerio Taddei e Antonio Lovaglio, che si sono incatenati, ai pali di sostegno della veranda del chiosco Baraonda, per protestare contro l’avanzata dell’erosione della costa.

“Questo nostro gesto di protesta lo abbiamo fatto per portare all’attenzione dei media l’incontrastata avanzata dei flutii, che ora minacciano molte case di Focene” hanno dichiarato Valerio e Antonio
 
“Questo è un gesto che stavamo meditando da tempo – afferma Valerio – un gesto di protesta finalizzato ad attirare le attenzioni della nostra Amministrazione comunale, sul problema dei recenti lavori sulle scogliere accanto allo stabilimento balneare Arcobaleno, che a nostro avviso sono stati eseguiti male perchè, di fatto, hanno accentualto l’avanzata del mare”.
 
Per far desistere il coraggioso e pericoloso gesto di protesta di Valerio ed Antonio è stato necessario l’intervento delle Forze dell’Ordine e del vicesindaco di Fiumicino, Giovanna Onorati, che si è recata sul posto per fare un sopralluogo con i tecnici del Comune.
 
“Ci faremo portavoce del loro gesto di protesta per questo grave problema – ha sottolineato Onorati – perchè, come tutti sappiamo, la competenza sulle scogliere non è la nostra ma della della Regione“.
 
 

Rios Pub
Da vinci
Tari
Mc Donalds
Centro estivo
Numeri Utili Comune di Fiumicino