Caricamento...

Il Comitato Spontaneo Isola Sacra dice “NO” al nuovo centro raccolta rifiuti su via Monte Solarolo

“Si ha l’esigenza di far ‘scomparire’ anche la discarica di Pesce Luna, perché è prevista la realizzazione del Porto alle sue spalle”


Al Direttivo del Comitato Spontaneo Isola Sacra e al Comitato Cittadino Isola Sacra non piace il piano dell’amministrazione comunale di realizzare, se otterrà il finanziamento con il Bando nazionale legato al Pnrr, un “Centro di raccolta differenziata dei rifiuti urbani” ad Isola Sacra (una seconda isola ecologica è prevista tra Maccarese e Torrimpietra, ndr).

“Questo ha generato da subito un malumore tra cittadini residenti, commercianti ed iscritti ai Comitati – afferma una nota – Comprendiamo le necessità dell’Amministrazione, di massimizzare il lavoro degli operatori, ma non condividiamo nè il posto, nè le ragioni che portano a questo“.

“In primis – prosegue la nota – la zona è già afflitta da strade, come via della Scafa e via dell’Aeroporto, appesantite dal traffico per la precarietà del Ponte della Scafa e del Viadotto, senza contare il traffico locale”.

Per i Comitati non regge la “teoria di contrastare l’abbandono di rifiuti in strada: chi non paga la Tari continuerà a gettare i rifiuti in ogni dove e non sono certo questi i modi per contrastarli. Si sa benissimo come trovare gli evasori, ma evidentemente non si ha voglia di farlo”.
 
“A nostro avviso – è aggiunto – si ha piuttosto l’esigenza di far ‘scomparire’ la discarica di Pesce Luna, perché alle spalle è prevista la realizzazione del Porto Commerciale/Crocieristico e del Compartone Pesce Luna.
 
“Per quanto riguarda Isola Sacra – e lo diciamo senza nessuna polemica – visto che all’interno del nuovo argine si può realizzare un Porto Crocieristico, che stranamente dovrebbe essere una zona in R4 da esondazione e invece risulta essere in zona a rischio medio R2: il centro di raccolta lo si realizzi lì, essendo anche lontana dai centri abitati“.
 
“Anche fuori dall’argine nelle immediate vicinanze ci sono terreni regionali lontani dalle abitazioni e quindi sarebbe logico fare un centro raccolta lì e non nel Centro cittadino di Isola Sacra già da anni martoriato da vincoli ‘fasulli’ e da molteplici problemi di viabilità. In qualunque posto vengano realizzati questi centri di raccolta, si devono garantire ai cittadini gli orari di scarico, pensiamo al ritiro del vetro di cui la raccolta non può più essere effettuata di notte e della permanenza dei rifiuti in discarica, pensando ad esempio – conlude la nota – all’umido e ad altri rifiuti pericolosi”.
 
 

Rios Pub
Mc Donald’s
Tari
Da Vinci
The Owl Public House
Centro estivo