Caricamento...

Fiumicino, inaugurato il nuovo centro diurno per disabili “La Casa di Enzo”

Una struttura grande, accogliente dedicata alla memoria di Enzo Freda, giovane disabile scomparso nel 2013


di Alessandra Lo Franco

Musica, balli e tanta gioia sui volti dei ragazzi seguiti ed assistiti dall’associazione “Insieme con i disabili” e di tutte le persone che, con sacrificio e dedizione, hanno atteso e lavorato anni, per concretizzare la giornata di ieri: l’inaugurazione del nuovo centro diurno per disabili “La Casa di Enzo”, in Via Coni Zugna 56F. Una struttura grande, accogliente e con un bellissimo spazio esterno, un luogo dove sentirsi in famiglia, dedicato alla memoria di Enzo Freda, giovane disabile scomparso 10 anni fa (2013), rimasto nel cuore di tutti per la sua dolcezza e per l’affetto che sapeva donare.

Presenti al taglio del nastro, tra i tanti esponenti politici, religiosi e militari, il Sindaco Mario Baccini e l’Assessore regionale ai Servizi sociali e Disabilità, Massimiliano Maselli, che, insieme alla Presidente dell’Associazione Elisabetta Fratini, hanno ufficialmente aperto le porte del centro.

“Sono orgogliosa di aver realizzato questo progetto, non lo credevo possibile, mi sembra un sogno – commenta Elisabetta Fratini, visibilmente emozionata – La maggior parte del lavoro è stato svolto dal precedente presidente dell’Associazione, Mauro Stasio, che ha dimostrato caparbietà e dedizione.  Ringrazio la giunta di Canapini, dalla quale abbiamo ottenuto la concessione d’uso del terreno; l’amministrazione Montino che ha autorizzato il permesso per costruire; l’Associazione Alitalia Onlus, tra i primi a credere nell’importanza di questa iniziativa dandoci la possibilità di mettere la ‘prima pietra’ “

“I contributi – aggiunge – sono arrivati anche da ADR e da vari sponsor, il resto, che è la maggior parte, lo abbiamo messo noi soci. Ora puntiamo sul ‘Dopo di noi’, una struttura residenziale con 10 posti letto; è il pensiero costante  che ci fa perdere il sonno. I nostri ragazzi sono tutti grandi e ci preme realizzare, quanto prima, un progetto che possa regalarci il pensiero di un sereno ‘dopo di noi’ “.
 
La stessa emozione è stata espressa anche da Mauro Stasio che ci ha tenuto a ringraziare soprattutto i ragazzi del centro, senza i quali la realizzazione di questo sogno non sarebbe stato possibile.
 
“Quando c’è un’inaugurazione di questo tipo che rispecchia una linea dell’economia sociale di mercato, come scelta di servizio alla persona, significa che esiste una comunità che vuole cambiare – ha dichiarato il Sindaco, Mario Baccini – Fiumicino è sempre stata una città solidale che accoglie e non esclude ed oggi, tutte le persone qui presenti, lo stanno dimostrando. Ci tengo a sottolineare che la giornata odierna non ha colore politico e che tutti siamo fieri di poter avere sul nostro territorio una struttura così importante e significativa“.

Della stessa opinione anche Massimiliano Maselli che ha rimarcato come tutta la politica, senza colore né bandiere, si deve unire per raggiungere risultati importanti come la “Casa di Enzo”.  
 
Presente, infatti, anche  il leader dell’opposizione, Ezio DI Genesio Pagliuca, che ha dichiarato:Un progetto per il quale ci siamo adoperati con tutti i mezzi possibili. Oggi, a pochi mesi dalle elezioni, è stato possibile inaugurare questa realtà, segno del buon lavoro svolto in questi anni.  Vogliamo che sempre più centri di questo tipo possano nascere nel nostro territorio per poi  essere  immessi nel sistema pubblico socio-sanitario”.
 
 
 
 

Rios Pub
Da vinci
Tari
Mc Donalds
Centro estivo
Numeri Utili Comune di Fiumicino