Caricamento...

Firmato oggi il protocollo per il completamento della “Liburna”

Tra gli obiettivi anche la sistemazione dell’area di cantiere per consentire le visite


di Dario Nottola
 
Si uniscono le forze per agevolare il completamento e la valorizzazione a Fiumicino della “Liburna” romana il cui cantiere è ripreso, dopo anni di stop.

Ispirata da un bassorilievo di una colonna romana, è la riproduzione fedele, a grandezza naturale, di una nave da guerra del I° sec. d.C., lunga 37 e larga 7 metri, con due ordini di voga, iniziata nel 2001 dalla famiglia di maestri d’ascia Carmosini.
 
Presso il cantiere in viale Danubio, questa mattina, è stato firmato il protocollo d’intesa per favorirne la realizzazione tra il Comune di Fiumicino, il Parco Archeologico di Ostia antica, Aeroporti di Roma, l’associazione Saifo, il dipartimento di architettura dell’Università Roma Tre, Digilab – Roma La Sapienza e l’Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale del Cnr.  
 
L’intesa arriva dopo che la Regione Lazio e la Giunta comunale di Fiumicino hanno ognuna già stanziato 30 mila euro come contributo alla ripresa dei lavori, interrotti per mancanza di fondi quando era stato completato solo il 60 per cento dell’opera, in particolare per acquistare il legname necessario alla ricostruzione dei ponteggi e delle parti deteriorati nel tempo. Per la ricostruzione e la valorizzazione è stato attivato un progetto presentato da  Saifo, Assonautica e Fondazione Catalano. Tra gli obiettivi a breve anche la sistemazione dell’area di cantiere per consentire le visite anche durante i lavori di completamento.

Rios Pub
Da vinci
Tari
Mc Donalds
Centro estivo
Numeri Utili Comune di Fiumicino