Caricamento...

All’aeroporto di Fiumicino celebrata la festa della musica con la fanfara dei Carabinieri

Il concerto, organizzato da Aeroporti di Roma, ha suscitato entusiasmo e partecipazione da parte dei viaggiatori presenti presso il Terminal 1

di Fernanda De Nitto
 
Questa mattina il Terminal 1 dell’Aeroporto Leonardo Da Vinci di Fiumicino ha celebrato la “Festa della Musica” con la partecipazione della storica Fanfara della Legione Allievi dei Carabinieri di Roma. La “Festa della Musica” è un evento musicale che si tiene il 21 giugno di ogni anno per celebrare il solstizio d’estate in più di 120 nazioni in tutto il mondo.
 
La Fanfara, diretta dal Maestro Luogotenente Carica Speciale, Danilo Di Silvestro, ha percorso una buona parte del Terminal tra le facce stupite e incuriosite di centinaia di turisti e viaggiatori pronti a scattare foto e fare video ai Carabinieri.
 
Lo scalo internazionale, gestito da Aeroporti di Roma, società de gruppo Mundys, ha ospitato l’esibizione musicale della storica Fanfara fondata nel 1820 a Torino, oggi costituita da trentadue elementi. I musicisti dell’arma hanno presentato al numeroso pubblico, presente presso lo scalo aeroportuale, un repertorio di undici brani tra marce militari e spartiti tra i più conosciuti della tradizione musicale italiana. Nel concerto, della durata di quarantacinque minuti, si è potuto ascoltare la marcia ufficiale del corpo dei Marines degli Stati Uniti, il “Quattro Maggio”, la marcia militare d’ordinanza dell’Esercito Italiano, “La Fedelissima”, marcia d’ordinanza dell’Arma dei Carabinieri, ma anche musiche dal repertorio più originale come “Roma non fa la stupida stasera” del maestro Armando Trovajoli. A concludere l’evento il “Canto degli Italiani”, l’Inno Nazionale, intonato e applaudito da tutti i partecipanti.
 
Il concerto ha suscitato entusiasmo e partecipazione da parte dei viaggiatori presenti presso il Terminal, i quali hanno provato anche a chiedere al maestro alcuni brani musicali a loro più cari, anche se il programma dell’evento prevedeva un repertorio già stabilito.
 
Per Aeroporti di Roma la presenza della Fanfara presso lo scalo di Fiumicino è testimonianza di quanto l’azienda sia attenta alla promozione della bellezza, della cultura e dell’arte italiana; non è un caso il fatto che proprio dove si è svolto il concerto sono presenti le tre vetrate trecentesche attribuite a Giotto, provenienti dalla Basilica di Santa Croce e di proprietà del Fondo Edifici di Culto del Ministero dell’Interno. Sempre per il legame sancito tra aeroporto, territorio e storia nello stesso scalo internazionale sono presenti le statue di epoca romana concesse in prestito dal Parco Archeologico di Ostia Antica e le installazioni contemporanee “Master of Mistakes” di Daniele Sigalot e “Vertigine” di Manuel Felisi.
 
 

Rios Pub
Mc Donald’s
Tari
Da Vinci
The Owl Public House
Centro estivo