Caricamento...

Viabilità Focene, no all’interramento del canale di bonifica

Calicchio:”dopo le tragedie liguri e toscane non si può autorizzare l’interramento di un intero canale di bonifica primario”

Il consigliere comunale del Pd, Paolo Calicchio ha protocollato un’interrogazione urgentissima per verificare la conformità tecnica della nuova viabilità di Focene e la regolarità ambientale dell’interramento del canale di bonifica primario. Progetto riportato su un articolo a firma di Fabrizio Monaco sul quotidiano Il Messaggero, mai smentito dall’amministrazione comunale. Stessa interrogazione è stata protocollata dal consigliere regionale del Pd, Enzo Foschi.
Cosa prevede il progetto. Secondo l’articolo entro la fine dell’anno verrà realizzata una rotatoria tra viale di Coccia di Morto e via delle Idrovore. I lavori, parole testuali, “non creeranno problemi alla viabilità, il canale di bonifica verrà interrato e la nuova rotatoria avrà come fulcro centrale proprio quel corso d’acqua”.
“Malgrado questa maggioranza abbia paralizzato totalmente l’attività amministrativa – sottolinea Calicchio – bloccando ogni intervento per lo sviluppo di questa città, riesce puntualmente a trovare una convergenza sulle cambiali elettorali firmate agli amici, gli unici provvedimenti che non hanno subito impasse. Mi chiedo quale atto amministrativo, con le tragedie liguri e toscane ancora impresse negli occhi, possa autorizzare l’interramento di un intero canale di bonifica primario. Un fatto irresponsabile. Uno scempio ambientale che rischia di amplificare i problemi di sicurezza in nome dell’ennesima speculazione clientelare in un territorio, quello di Focene, già strozzato da una cementificazione forzata, senza servizi, luoghi di ritrovo, con impianti fognari sottodimensionati, pubblica illuminazione carente e parcheggi inesistenti, soprattutto in estate”.
“È necessario – spiega l’esponente piddì – che questa amministrazione capisca una volta per tutte che non si possono mettere in pericolo i cittadini per consentire il massimo risultato a una lottizzazione ‘amica’. È ora che si guardi a un nuovo modo di tutelare l’ambiente, magari non toccando canali e specchi acquei, soprattutto in un territorio di bonifica, prevedendo in questi casi la viabilità e le famose rotatorie canapiniane all’interno dei piani stessi, sacrificando un po’ di cubatura”.
Il consigliere piddì sottolinea che in caso emergessero anomalie amministrative dalle interrogazioni presentate è pronto “a ricorrere alla prefettura e alla magistratura per evitare che l’ennesimo regalo indirizzato a qualche amico della maggioranza, in previsione di una nuova lottizzazione edilizia, non si trasformi in un boomerang per Focene”.
 
 
 
 

Rios Pub
Mc Donald’s
Tari
Da Vinci
The Owl Public House
Centro estivo