Caricamento...

Fiumicino: è necessario uno sviluppo turistico della città

Si parla tanto del raddoppio dell’aeroporto Leonardo da Vinci e della realizzazione del Porto della Concordia, che sarà il più grande porto turistico del Mediterraneo; ma di tutto questo sviluppo a livello turistico, come si sta attrezzando il comune di Fiumicino?

Basta farsi un giro per la nostra città e si nota un’assoluta apatia e disinteresse a tutto questo grande flusso che ci passerà sotto il naso tra qualche anno, senza che il nostro comune possa trarne alcun beneficio turistico.
Certo in questi ultimi tempi la Giunta che governa la nostra città non se la sta passando molto bene, causa la problematica sulla discarica e l’inceneritore, sulla viabilitàtà e altro ancora, ma ciò non deve far perdere di vista lo sviluppo turistico che avremo tra non molto.
A dire il vero qualche miglioria, soprattutto nel settore viario, si sta realizzando e per questo nonostante tutti i problemi sopradetti, bisogna dare merito a chi ci amministra, ma per il resto, molto c’è da fare come il decoro urbano, ma soprattutto come poter approfittare di tutta la massa di turisti che fra pochi anni arriverà nel nostro territorio.
Si potrebbe fare una seria analisi di ciò che Fiumicino può offrire al turista, e così a occhio c’è tanto, per esempio l’Oasi di Porto, un posto unico ed incantevole che non rientra nei circuiti naturalistici, dove oasi naturalistiche in altri posti, hanno un flusso enorme; obiettivamente avere la possibilità di accesso all’area solo due giorni la settimana sembra molto poco, per potere parlare di una autogestione che si possa chiamare tale.
Non parliamo poi della Necropoli di Porto, aperta solo per pochi giorni l’anno e con evidente scarso mantenimento, si trova sempre invasa di erbacce ma soprattutto decadimento a causa della mancanza di restauro dovuta all’incuria.
Per non citare il Museo delle Navi romane che credo sia l’unico museo di questo genere nel mondo, che dal sito internet è decantato in tutta la sua particolarità ma ahimè da molti anni è inspiegabilmente chiuso.
Per ultimo si potrebbe intavolare un fattibile tour eno-gastronomico sia di pesce, dove sono presenti tantissimi ottimi ristoranti, sia di carne con le fattorie di Maccarese dove si produce un’ottima carne.
Io abito a Fiumicino da poco, ma è sotto gli occhi di tutti gli attenti osservatori che per esempio all’interno dell’aeroporto non esiste una locandina in cui si invitano i passeggeri transitanti a visitare la nostra città, una volta a me è successo che uno straniero mi ha detto che conosceva questo aeroporto ma identificava Fiumicino come il nome dell’aeroporto e non pensava che esistesse una città che si chiamava così.
 
Giuseppe Morreale
 
 
 
 
 

Rios Pub
Da vinci
Tari
Mc Donalds
Centro estivo
Numeri Utili Comune di Fiumicino