Caricamento...

Sanità: Foschi “La Regione revochi provvedimento iniquo al Grassi”

Il consigliere del Pd della regione Enzo Foschi, ha annunciato la presentazione di un’interrogazione sull’ospedale Grassi di Ostia

“Occorre non lasciar cadere nel vuoto il grido d’allarme lanciato da Sebastiano Sciuto, primario del reparto di Otorinolaringoiatria dell’ospedale G.B. Grassi di Ostia – ha dichiarato Enzo Foschi, consigliere del Pd della regione Lazio e membro della commissione Sanità – è davvero grave e preoccupante pensare che per l’amministrazione di centrodestra basti un cartello affisso all’ingresso di un reparto per risolvere le problematiche di tantissimi cittadini che dal 1 giugno riceveranno un ‘no, non è possibile’, per quanti avrebbero bisogno di una notte in osservazione dopo gli interventi”.
“Niente operazione per bambini ed anziani dunque, i soggetti più delicati e che andrebbero maggiormente preservati – sottolinea Foschi – il diritto alla cura è seriamente compromesso in nome di un risparmio in questo caso davvero minimo, visto che il reparto continuerà a lavorare. Tagli fatti senza criterio e razionalizzazione dove non serve – sostiene il consigliere Pd – non vorremmo, che dietro questa decisione, ci sia la volontà di arrivare alla chiusura definitiva del reparto per giungere, via via, allo smembramento della struttura”.
“Ho appena presentato un’interrogazione alla Commissaria per la Sanità della regione Lazio, Renata Polverini, con l’obiettivo di aprire un confronto su quanto sta avvenendo al Grassi di Ostia chiedendo che questo provvedimento iniquo e irresponsabile sia immediatamente revocato”. Così conclude il consigliere del Pd della regione Enzo Foschi, che ha annunciato la presentazione di un’interrogazione sul Grassi di Ostia.

Rios Pub
Da vinci
Tari
Mc Donalds
Centro estivo
Numeri Utili Comune di Fiumicino