Caricamento...

Fiumicino: crisi economica

Russo D’Auria:“la crisi esiste, ma esistono anche le risorse. Peccato che la politica di questo territorio non abbia saputo farle fruttare a vantaggio della gente”

“In un momento di crisi globale come quello che stiamo vivendo non possiamo non parlare d’economia. E lo facciamo con lo sguardo al nostro territorio. La crisi si fa sentire anche qui, ma ciò che fa più male è che ci sarebbero le risorse da sfruttare per stare meglio, solo che una politica miope negli ultimi anni non le ha mai sfruttate – a parlare è Mario Russo D’Auria, leader della lista civica Gil, Gruppo indipendente libero per Fiumicino, che prosegue – penso al mare, al turismo, all’archeologia, al porto, all’aeroporto. Tutte cose che dovrebbero portare ricchezza. E invece il nostro territorio è sempre più povero”.
“Cosa fare, dunque? Certamente il Comune dovrebbe fare in modo di avere un peso nei confronti degli imprenditori che investono in loco, riuscendo a veicolare sia la possibilità di nuovi posti di lavoro sia il collegamento con le aziende locali – sostiene Russo D’Auria – di contro, le stesse aziende locali dovrebbero essere ‘accompagnate’ dal Comune in un percorso di crescita che consenta loro di essere competitive. In sostanza il Comune dovrebbe farsi carico di gestire lo sviluppo economico di una città facendo da intercapedine tra imprenditori esterni, imprenditori locali e cittadinanza, con lo scopo di armonizzare il sistema. Questo non è accaduto, ed è sotto gli occhi di tutti. Penso che la politica del futuro debba impegnarsi in primo luogo su questo fronte. Muovere l’economia locale è il primo passo per una crescita sia della società sia delle singole famiglie. Ed è esattamente ciò che c’è nel nostro programma politico” ha concluso Mario Russo D’Auria.
 
 
 

Rios Pub
Da vinci
Tari
Mc Donalds
Centro estivo
Numeri Utili Comune di Fiumicino