• Home

Sentenza della Corte Costituzionale: No a modifiche delle aree protette/riserve. Prevale la tutela ambientale

Martedì, 05 Gennaio 2021 19:05

Autore: Fiumicino-Online

Sentenza della Corte Costituzionale: No a modifiche delle aree protette/riserve. Prevale la tutela ambientale
Siamo certi delle nostre ragioni a difesa della Riserva e contro quarta Pista e Raddoppio
 
L'anno horribilis 2020 si chiude, per fortuna, con un bel regalo per l'ambiente, il paesaggio e la loro salvaguardia.
 
Poco prima di Natale, infatti, la Corte Costituzionale - chiamata in causa dal TAR del Lazio per dirimere una questione sollevata da alcuni costruttori contro l'ampliamento del Parco dell'Appia Antica -  ha clamorosamente affermato la priorità della tutela ambientale e paesaggistica sugli interessi edificatori richiamandosi all'art. 9 della Costituzione.
 
Si tratta indiscutibilmente di una vittoria della Regione Lazio - in particolare dei consiglieri Marta Bonafoni (Lista civica Zingaretti) e Marco Cacciatore (Gruppo Misto) che avevano proposto l'ampliamento del Parco, poi votata a maggioranza dalla Regione - per un totale di 1200 ettari sottratti così al cemento. A loro e alla Regione Lazio vanno le nostre congratulazioni.
 
Le motivazioni della sentenza della Corte (n. 276/2020) ci sembrano molto interessante per alcuni "parallelismi" con la vicenda del raddoppio dell'aeroporto di Fiumicino e del contestato - da AdR e ENAC – cambio del vincolo da Zona 2 a Zona 1 di una piccola porzione di pregio della Riserva con i diversi ricorsi al TAR (udienza prevista: fine di gennaio 2021). In particolare, in tutte e due le situazioni in gioco c'è una nuova perimetrazione che amplia l'area sottoposta a tutela ambientale a cui si oppongono società private che hanno progettato sull'area opere di edificazione e che ricorrono a tal fine al Tar.
 
Senza entrare in troppi tecnicismi ci pare infatti che la Corte conferma indirettamente quanto abbiamo sempre sostenuto nell'opporci al Raddoppio dell'Aeroporto e alla quarta Pista:
 
1) Scrive la Corte: l'aver fatto dei progetti edificatori, persino già approvati come nel caso delle società costruttrici del Parco dell'Appia, "non può impedire che un'area di pregio ambientale venga tutelata".
 
Anche nel nostro caso, AdR/ENAC lamentano al Tar che il Ministero dell'Ambiente, approvando la nuova perimetrazione del 2013, non ha tenuto conto dell'esistenza del progetto di raddoppio dell'aeroporto, (anche se questo progetto a differenza del caso dell'Appia non era approvato né poteva esserlo come ha poi dimostrato la bocciatura della VIA di ottobre 2019 sul Masterplan 2030.
 
E anzi – cosa forse ancora più grave – non solo AdR/ENAC avevano elaborato un progetto di raddoppio senza tener conto dell'esistenza della Riserva (che esiste dal 1996), ma ENAC ha presentato il Masterplan 2030 ben quattro anni dopo che la nuova perimetrazione della Riserva era stata ormai approvata definitivamente, senza tener in alcun conto né della Riserva in genere né della nuova zona 1. Comportamento questo analogo a quello che la Corte sanziona quando afferma che il progetto edificatorio era stato presentato quando già si stava procedendo all'ampliamento del parco e quindi dell'area tutelata.
 
2) Per contestare l'estensione della tutela - scrive la Corte - il TAR "avrebbe dovuto contestare il pregio ambientale dei terreni oggetto della tutela "... "o illustrare un simile pregio ambientale dei terreni esclusi".
 
E lo stesso dovrebbe valere nel nostro caso: ma né AdR, né ENAC hanno invece mai contestato il pregio ambientale della nuova zona 1 della Riserva.
 
3) Scrive inoltre la Corte: " E' indubbio che la sottoposizione a vincolo ambientale [...]  mira a realizzare interessi di rango costituzionale, quali quelli protetti dall'art. 9, secondo comma, e dall'art. 32 Cost. (norme richiamate dall'art. 1, comma 1, della legge n. 394 del 1991), che questa Corte ha qualificato come «valori costituzionali primari» (sentenza n. 126 del 2016)"
 
E continua: "Alla realizzazione di questo obiettivo non può, all'evidenza, opporsi l'eventuale approvazione di un progetto di trasformazione edilizia, che, ove realizzata, metterebbe a repentaglio il pregio ambientale dell'area e si porrebbe quindi in contraddizione con l'avvenuto riconoscimento del suo valore. L'aspettativa edificatoria dei privati non può dunque essere considerata un elemento idoneo a impedire il pieno esplicarsi della tutela del bene riconosciuto di valore ambientale".
 
In sostanza, il vincolo ambientale risponde a un principio costituzionale superiore ed è pertanto primario rispetto alle esigenze pure legittime di società costruttrici e, diciamo noi, di concessionari privati di beni pubblici.
 
Siamo certi che le nostre ragioni a difesa della Riserva e contro quarta Pista e Raddoppio – ulteriormente rafforzate da questa sentenza della Corte - non potranno che essere confermate anche dal TAR.
 
Lettera inviata da: Comitato FuoriPISTA
 
Invia la tua lettera a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
 

 
 
 
Vota questo articolo
(2 Voti)
Pubblicato in Lettere
Etichettato sotto

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Privacy e Cookie

Informativa al trattamento dei dati ex artt.13 e 23 del d.lgs. n. 196/2003

La informiamo, ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196 (recante il "Codice in materia di protezione dei dati personali" nel prosieguo, per brevità, il "Codice"), che i dati personali forniti a Fiumicino Online - il portale del litorale romano P. I. / C.F. 06155431007, saranno raccolti e registrati da Fiumicino Online - quale Titolare del trattamento - su supporti cartacei, elettronici e/o informatici e/o telematici protetti e trattati con modalità idonee a garantire la sicurezza e la riservatezza nel rispetto delle disposizioni del Codice.

La informiamo che i dati fornitici verranno utilizzati per finalità strettamente connesse e strumentali alla esecuzione del Servizio stesso o di quanto da lei eventualmente richiesto e per permetterle di partecipare alle nostre iniziative. Tali dati potranno essere memorizzati per il tempo necessario alla fornitura del servizio e per gestire anche in futuro sue analoghe richieste.

Per l'esecuzione e gestione del Servizio e l'assolvimento di ogni altro onere di legge i suoi dati potranno essere portati a conoscenza di dipendenti e collaboratori di Fiumicino Online e/o di società controllanti e/o collegate, loro consulenti legali, fiscali, per il data entry.

La informiamo che potrà esercitare i diritti previsti dall'art. 7 e seg. del d.lgs. n. 196/2003 (tra cui, a mero titolo esemplificativo, i diritti di ottenere la conferma dell'esistenza di dati che la riguardano e la loro comunicazione in forma intelligibile, la indicazione dell'origine dei dati, delle finalità e modalità di trattamento, l'aggiornamento, la rettificazione o l'integrazione dei dati, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati personali trattati in violazione di legge, e il diritto di opporsi, in tutto o in parte, al relativo utilizzo) mediante richiesta rivolta senza formalità al Titolare del trattamento dei dati.

Cookie Policy

La seguente Cookie Policy va inserita a tutti gli effetti come parte integrante della Privacy Policy di Fiumicino Online - il portale del litorale romano. P. I. / C.F. 06155431007. Questa ha preciso compito di illustrare le differenti tipologie e le modalità di uso dei cookie adoperati dal sito stesso, nonché di dare indicazioni circa i processi da eseguire per eliminarli o bloccarli definitivamente.

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice inviate al browser (tutti i browser all’incirca sono impostati per accettare automaticamente i cookie) che possono essere salvati sul computer dell’utente (o altri dispositivi abilitati alla navigazione, per esempio smartphone o tablet) durante la navigazione su un sito web. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, necessitare del consenso dell'Utente.

I cookie utilizzati in questo sito possono essere:

  • di sessione, ovvero cookie fondamentali per navigare all'interno del sito utilizzando tutte le sue funzionalità, come ad esempio il mantenimento della sessione e l'accesso alle aree riservate. Sono strettamente necessari, in quanto senza di essi non sarebbe possibile fornire i servizi richiesti. Questi cookie non raccolgono informazioni da utilizzare per fini commerciali. Si cancellano automaticamente con la chiusura del browser, alla fine di una specifica sessione.
  • persistenti, sono quelli che rimangono memorizzati nel computer fino alla loro scadenza o cancellazione da parte degli utenti/visitatori. Con questi cookie i visitatori che accedono al sito vengono automaticamente riconosciuti a ogni visita.
  • di tipo analytics. Raccolgono informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e sulle modalità in cui questi visitano il sito (pagine visitate, numero di accessi, tempo di permanenza nel sito, ecc.) per ottimizzare la gestione del sito. Questi cookie non raccolgono informazioni che possano identificare in qualche modo l'utente.
  • di funzionalità. Raccolgono informazioni al fine di consentire all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) per migliorare il servizio reso allo stesso. Le informazioni raccolte da questo tipo di cookie sono acquisite in forma anonima.
  • I cookie di profilazione, il cui impiego comporta la prestazione del consenso alla ricezione dei cookie e al successivo utilizzo da parte nostra, vengono utilizzati per raccogliere dati di navigazione pertinenti all'utente con le preferenze manifestate dallo stesso nell'ambito della navigazione in rete.

Queste modalità possono a loro volta essere suddivise in cookie:

  • di “prima parte” quando sono gestiti direttamente dal proprietario e/o responsabile del sito web
  • di “terza parte” quando i cookie sono predisposti e gestiti da responsabili estranei al sito web visitato dall’utente.

I cookie di terza parte utilizzati da questo sito possono essere:

  • Google Analytics sul sito sono presenti i cookie tecnici di terze parti di Google Analytics, questo è un servizio di analisi web fornito da Google Inc. ("Google"). Questi permettono di registrare e visualizzare informazioni sull'uso del sito Web. Questi cookie permettono di ottenere informazioni tecniche dettagliate come:
    1. Il percorso di navigazione dell'utente
    2. il numero di pagine visitate,
    3. Il tempo trascorso tra un clic e un altro
    4. La login all'area riservata
    5. La visualizzazione di determinate risorse
    Questi cookie tengono traccia dei percorsi di navigazione permettendoci così di analizzare l'esperienza d'uso e migliorarne l'usabilità. Ciò che viene analizzato è il dato legato all'utente, ma quest'ultimo non viene mai identificato.
  • Google Adwords: Questi cookie sono finalizzati all’erogazione degli spazi pubblicitari. Questi cookie vengono installati da terze parti (Google Inc.). I cookie pubblicitari vengono utilizzati per dedurre un tuo “profilo” di navigatore e proporti in seguito messaggi pubblicitari conformi al tuo comportamento in rete, in linea con i tuoi interessi. I dati raccolti in tal senso, tramite questi cookie, sono anonimi e non consentono di risalire alla tua identità.
  • Google Maps utilizziamo Google Maps per fornire informazioni dettagliate su come individuare i nostri punti vendita e crediamo che contribuisca alla tua esperienza nell'uso del nostro sito.
  • I cookie derivanti dai Social sono rappresentati da quei pulsanti presenti sul sito che mostrano le icone di social network (come Facebook e Twitter) e permettono agli utenti di accedere con un "click" alla pagina social selezionata dal sito. I social plugins presenti nelle pagine permettono al social network selezionato di raccogliere i dati relativi alla visita. Con questi pulsanti sono dunque installati cookie di terze parti. Con questi social plugins non viene però scambiata alcuna informazione di navigazione o dato dell'utente acquisiti.

Come bloccarli o eliminarli

Gli utenti possono può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all'interno del proprio browser impostandolo in modo tale che esso accetti/rifiuti tutti i cookie o visualizzi un avviso ogni qual volta viene proposto un cookie, al fine di poter valutare se accettarlo o meno. L’utente è abilitato, comunque, a modificare la configurazione predefinita (di default) e disabilitare i cookie (cioè bloccarli in via definitiva), impostando il livello di protezione più elevato. È importante sottolineare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe essere compromesso.