"Colonia Italia"

Lunedì, 04 Luglio 2016 15:43

Autore: Armando De Vellis

"Colonia Italia"
Di cosa parla il libro di Giovanni Fasanella e Mario José Cereghino

di Gianluca Zanella

Mercoledì 1 luglio nella Casa della Cultura di Fregene c’è stata la presentazione del libro "Colonia Italia", di Giovanni Fasanella e Mario José Cereghino. Alla presenza dell’assessore alla Cultura Arcangela Galluzzo e di Fasanella, giornalista d’inchiesta e scrittore, c’è stato un incontro con i cittadini.
 
Di cosa parla il libro "Colonia Italia"? il titolo la dice lunga, ma cerchiamo di spiegare in poche parole. Pochi anni fa l’Inghilterra ha aperto le porte di Kew Gardens al pubblico. Cos’è Kew Gardens? Il Public Record Office di Kew Gardens si trova nei pressi di Londra ed è un archivio di Stato inglese. Ciclicamente, i fascicoli classificati come "top secret" al suo interno vengono desecretati e messi a disposizione di chi voglia usufruirne. Giovanni Fasanella e Mario José Cereghino, da sempre attivi nella ricerca storiografica d’inchiesta, sono stati i primi italiani a interessarsi a questa mole di documenti, composta da centinaia di migliaia di fascicoli. "Quello che abbiamo trovato – ha detto Fasanella – ci ha lasciati a bocca aperta e anche un pò depressi". Perché depressi? Tra le migliaia di carte esaminate (tutti documenti ufficiali, firmati da pezzi grossi della politica britannica) è emersa una triste verità, fin ora sconosciuta ai più e ignorata da chi certamente non poteva non sapere: l’ingerenza, a tratti completa, dei servizi segreti inglesi sulla stampa italiana, in modo da veicolare l’opinione pubblica e, non di rado, la politica del nostro paese.
 
Sembra l’inizio di un libro di spy story, ma è tutto vero, documentato, incontrovertibile.
 
Il libro si concentra in particolare sul periodo che va dallo scoppio della Prima guerra mondiale fino agli anni Ottanta, dopo il delitto di Aldo Moro, ma la faccenda ha radici ben più profonde, sin dall’Unità del nostro paese. In poche parole: la storia d’Italia, la storia che abbiamo studiato a scuola, nelle università e che crediamo di conoscere, non è altro che una versione preparata a tavolino, per non far percepire la sconcertante realtà delle cose: l’Italia è una colonia.
 
Abbiamo chiesto al giornalista e scrittore se questo libro (che in realtà è il figlio di un’altra opera, Il golpe inglese, edito sempre da Chiarelettere) abbia suscitato qualche reazione, qualche tipo di polemica: "La reazione è stata il silenzio totale. Da parte della stampa e da parte della critica. È come se il libro non fosse mai uscito, ne questo, né il Golpe Inglese, che tuttavia è stato un best seller" ha dichiarato Fasanella.
 
Dunque nessun riscontro ufficiale, nessuna ospitata in televisione (eppure nel salotto di Bruno Vespa c’è spazio per il figlio di un mafioso che ha scritto le sue memorie). Intorno a "Colonia Italia" è stato creato il vuoto: "E' in questo modo che ci siamo accorti di aver scoperto qualcosa che non si doveva conoscere" afferma Fasanella.
 
A questo punto la domanda è sorta spontanea: Come sono arrivati due italiani, benché giornalisti, a scoprire un calderone così immenso in un altro paese? Non hanno avuto alcun tipo di ostacolo durante il loro lavoro? "Gli inglesi in questo sono molto corretti – ha detto l’autore – passato un tot di tempo, i documenti top secret vengono messi a disposizione. Quindi no, non abbiamo avuto alcun tipo di problema nel consultare i fascicoli. In quanto alle modalità con cui siamo riusciti a centrare subito l’obiettivo, la ragione è che in tanti anni di lavoro e di conoscenze ho sempre ricevuto, anche da personaggi di formazione completamente opposta (come il giudice Violante e Cossiga, nda), il consiglio di concentrarmi sugli inglesi. Non mi è mai stato indicato il luogo in cui andare a cercare, ma questi inglesi ricorrevano spesso. Ogni qual volta mi ritrovavo a lavorare su qualche inchiesta e credevo di aver trovato la pista giusta, qualcuno mi suggeriva di invertire la rotta: 'stai attento agli inglesi', così mi disse una volta Cossiga al telefono, senza però aggiungere altro. A Kew Gardens ci siamo arrivati dopo molto tempo e ci siamo sentiti come l’archeologo Carter di fronte alla tomba di Tutankamon".
 
Il quadro che emerge da questi documenti (molti dei quali riportati nel libro) è decisamente sconcertante. Tantissimi i nomi di giornalisti, editori, opinionisti e intellettuali letteralmente al soldo della Corona britannica, persone che per un certo periodo di tempo, quando non per tutta la vita, hanno ricevuto le "veline" dall’ambasciata inglese, cioè degli articoli pre-confezionati da diffondere attraverso organi di stampa nostrani e collusi. Insospettabili come Oriana Fallaci, Indro Montanelli, Angelo Rizzoli Junior, persino Benito Mussolini, pagati per diffondere il verbo britannico in Italia.
 
Alla domanda se nel 2016 questa influenza occulta possa dirsi conclusa, Fasanella ha sorriso, ma è stato un sorriso amaro: "C’è una grossa parte dei documenti ancora secretata ed è quella che va dagli anni Ottanta ai giorni nostri. Dunque no, non credo che l’influenza sia terminata".
 
Forse il libro non avrà venduto molte copie, forse i due autori si saranno visti fare il vuoto intorno, ma noi qualcosa possiamo farla: possiamo leggere "Colonia Italia" e il "Golpe Inglese". È una faccenda molto grossa ed è comprensibile che a molti possa sembrare incredibile, ma è tutto terribilmente vero e l’unica arma a nostra disposizione è la comprensione. Solo conoscendo la verità potremo essere veramente liberi, al di là di quanto credano o vogliano quelli che hanno imposto il silenzio su questa storia.
 
Vota questo articolo
(1 Vota)
Pubblicato in Primo Piano
Etichettato sotto

Shopping Central

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Privacy e Cookie

Informativa al trattamento dei dati ex artt.13 e 23 del d.lgs. n. 196/2003

La informiamo, ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196 (recante il "Codice in materia di protezione dei dati personali" nel prosieguo, per brevità, il "Codice"), che i dati personali forniti a Fiumicino Online - il portale del litorale romano P. I. / C.F. 06155431007, saranno raccolti e registrati da Fiumicino Online - quale Titolare del trattamento - su supporti cartacei, elettronici e/o informatici e/o telematici protetti e trattati con modalità idonee a garantire la sicurezza e la riservatezza nel rispetto delle disposizioni del Codice.

La informiamo che i dati fornitici verranno utilizzati per finalità strettamente connesse e strumentali alla esecuzione del Servizio stesso o di quanto da lei eventualmente richiesto e per permetterle di partecipare alle nostre iniziative. Tali dati potranno essere memorizzati per il tempo necessario alla fornitura del servizio e per gestire anche in futuro sue analoghe richieste.

Per l'esecuzione e gestione del Servizio e l'assolvimento di ogni altro onere di legge i suoi dati potranno essere portati a conoscenza di dipendenti e collaboratori di Fiumicino Online e/o di società controllanti e/o collegate, loro consulenti legali, fiscali, per il data entry.

La informiamo che potrà esercitare i diritti previsti dall'art. 7 e seg. del d.lgs. n. 196/2003 (tra cui, a mero titolo esemplificativo, i diritti di ottenere la conferma dell'esistenza di dati che la riguardano e la loro comunicazione in forma intelligibile, la indicazione dell'origine dei dati, delle finalità e modalità di trattamento, l'aggiornamento, la rettificazione o l'integrazione dei dati, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati personali trattati in violazione di legge, e il diritto di opporsi, in tutto o in parte, al relativo utilizzo) mediante richiesta rivolta senza formalità al Titolare del trattamento dei dati.

Cookie Policy

La seguente Cookie Policy va inserita a tutti gli effetti come parte integrante della Privacy Policy di Fiumicino Online - il portale del litorale romano. P. I. / C.F. 06155431007. Questa ha preciso compito di illustrare le differenti tipologie e le modalità di uso dei cookie adoperati dal sito stesso, nonché di dare indicazioni circa i processi da eseguire per eliminarli o bloccarli definitivamente.

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice inviate al browser (tutti i browser all’incirca sono impostati per accettare automaticamente i cookie) che possono essere salvati sul computer dell’utente (o altri dispositivi abilitati alla navigazione, per esempio smartphone o tablet) durante la navigazione su un sito web. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, necessitare del consenso dell'Utente.

I cookie utilizzati in questo sito possono essere:

  • di sessione, ovvero cookie fondamentali per navigare all'interno del sito utilizzando tutte le sue funzionalità, come ad esempio il mantenimento della sessione e l'accesso alle aree riservate. Sono strettamente necessari, in quanto senza di essi non sarebbe possibile fornire i servizi richiesti. Questi cookie non raccolgono informazioni da utilizzare per fini commerciali. Si cancellano automaticamente con la chiusura del browser, alla fine di una specifica sessione.
  • persistenti, sono quelli che rimangono memorizzati nel computer fino alla loro scadenza o cancellazione da parte degli utenti/visitatori. Con questi cookie i visitatori che accedono al sito vengono automaticamente riconosciuti a ogni visita.
  • di tipo analytics. Raccolgono informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e sulle modalità in cui questi visitano il sito (pagine visitate, numero di accessi, tempo di permanenza nel sito, ecc.) per ottimizzare la gestione del sito. Questi cookie non raccolgono informazioni che possano identificare in qualche modo l'utente.
  • di funzionalità. Raccolgono informazioni al fine di consentire all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) per migliorare il servizio reso allo stesso. Le informazioni raccolte da questo tipo di cookie sono acquisite in forma anonima.
  • I cookie di profilazione, il cui impiego comporta la prestazione del consenso alla ricezione dei cookie e al successivo utilizzo da parte nostra, vengono utilizzati per raccogliere dati di navigazione pertinenti all'utente con le preferenze manifestate dallo stesso nell'ambito della navigazione in rete.

Queste modalità possono a loro volta essere suddivise in cookie:

  • di “prima parte” quando sono gestiti direttamente dal proprietario e/o responsabile del sito web
  • di “terza parte” quando i cookie sono predisposti e gestiti da responsabili estranei al sito web visitato dall’utente.

I cookie di terza parte utilizzati da questo sito possono essere:

  • Google Analytics sul sito sono presenti i cookie tecnici di terze parti di Google Analytics, questo è un servizio di analisi web fornito da Google Inc. ("Google"). Questi permettono di registrare e visualizzare informazioni sull'uso del sito Web. Questi cookie permettono di ottenere informazioni tecniche dettagliate come:
    1. Il percorso di navigazione dell'utente
    2. il numero di pagine visitate,
    3. Il tempo trascorso tra un clic e un altro
    4. La login all'area riservata
    5. La visualizzazione di determinate risorse
    Questi cookie tengono traccia dei percorsi di navigazione permettendoci così di analizzare l'esperienza d'uso e migliorarne l'usabilità. Ciò che viene analizzato è il dato legato all'utente, ma quest'ultimo non viene mai identificato.
  • Google Adwords: Questi cookie sono finalizzati all’erogazione degli spazi pubblicitari. Questi cookie vengono installati da terze parti (Google Inc.). I cookie pubblicitari vengono utilizzati per dedurre un tuo “profilo” di navigatore e proporti in seguito messaggi pubblicitari conformi al tuo comportamento in rete, in linea con i tuoi interessi. I dati raccolti in tal senso, tramite questi cookie, sono anonimi e non consentono di risalire alla tua identità.
  • Google Maps utilizziamo Google Maps per fornire informazioni dettagliate su come individuare i nostri punti vendita e crediamo che contribuisca alla tua esperienza nell'uso del nostro sito.
  • I cookie derivanti dai Social sono rappresentati da quei pulsanti presenti sul sito che mostrano le icone di social network (come Facebook e Twitter) e permettono agli utenti di accedere con un "click" alla pagina social selezionata dal sito. I social plugins presenti nelle pagine permettono al social network selezionato di raccogliere i dati relativi alla visita. Con questi pulsanti sono dunque installati cookie di terze parti. Con questi social plugins non viene però scambiata alcuna informazione di navigazione o dato dell'utente acquisiti.

Come bloccarli o eliminarli

Gli utenti possono può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all'interno del proprio browser impostandolo in modo tale che esso accetti/rifiuti tutti i cookie o visualizzi un avviso ogni qual volta viene proposto un cookie, al fine di poter valutare se accettarlo o meno. L’utente è abilitato, comunque, a modificare la configurazione predefinita (di default) e disabilitare i cookie (cioè bloccarli in via definitiva), impostando il livello di protezione più elevato. È importante sottolineare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe essere compromesso.