Caricamento...

Fiumicino, nuova viabilità tra il Ponte della Scafa e via dell’Aeroporto

Anas ha annunciato la realizzazione di una rotonda tra la statale SS 296 con via Trincea delle Frasche e via Monte Cengio

di Fernanda De Nitto

 

Sono stati presentati questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, gli interventi previsti per la viabilità, in particolare, nel quadrante compreso tra il viadotto dell’Aeroporto e il Ponte della Scafa.

 

Durante la conferenza, a relazionare quanto previsto per il miglioramento della circolazione e del traffico cittadino, soprattutto in prossimità della stagione estiva, il Sindaco di Fiumicino Mario Baccini, l’Ing. Marco Moladori Responsabile Struttura Territoriale di Anas Lazio, l’Assessore ai Lavori Pubblici Giovanna Onorati e i Dirigenti dell’Area Strategie del Territorio e Lavori Pubblici.

 

Per prima cosa Anas ha annunciato che procederà in tempi brevi, dopo aver sciolto il contratto con la ditta che si stava occupando dei lavori sul viadotto dell’Aeroporto, con la risoluzione in danno per gravi inadempienze, alla sistemazione della viabilità del tratto in questione, con l’apertura al traffico della carreggiata nord in direzione Aeroporto con due corsie per senso di marcia, provvedendo anche alla sistemazione della segnaletica, in entrambe le carreggiate. La riapertura sarà eseguita a seguito delle ultime valutazioni tecniche e strutturali, proprio per migliorare la viabilità in vista dell’imminente Giubileo del 2025.

 

Al fine di controllare il traffico insistente sul viadotto, saranno installati dei sistemi atti a monitorare il transito dei veicoli fuori massa massima consentita e delle apparecchiature dedite al controllo costante del comportamento strutturale dell’infrastruttura. La riapertura consentirà di gestire in maniera fluida la mole di traffico che quotidianamente si sposta da Fiumicino ad Ostia e viceversa, riducendo i disagi degli utenti e migliorando la circolazione sull’Autostrada A91. Riguardo la procedura per la ricostruzione del nuovo viadotto, Anas procederà successivamente all’affidamento ad una nuova ditta dei lavori, valutando l’iter procedurale consono all’assegnazione dell’appalto.

 

Nel contempo proseguiranno le opere di realizzazione degli snodi viari 1 e 2 atti a consentire il collegamento temporaneo tra Via del Lago di Traiano e il Corridoio C5, con la fine dei lavori prevista entro settembre. Tale viabilità alternativa, consentirà anche quando il viadotto sarà demolito per far spazio alla nuova costruzione, di avere una fruibilità del traffico veicolare alternativa e funzionale, soprattutto per i cittadini di Fiumicino. Anas ha, altresì, annunciato che sta provvedendo, in una fase di progettazione già avanzata, al miglioramento della sicurezza stradale dell’incrocio tra la strada statale SS 296 con la viabilità comunale di Via Trincea delle Frasche e Via Monte Cengio. Per l’intersezione è prevista la realizzazione di una rotonda di ampie dimensioni che consentirà la gestione del traffico veicolare in maniera fruibile ed ordinata. Nel contempo Anas migliorerà anche lo svincolo di Fiumicino sud con una viabilità alternativa più consona e sicura per l’arteria e per tutti i cittadini che quotidianamente vi transitano.

 

“E’ evidente la capacità dell’amministrazione comunale nell’aver trovato in Anas il giusto interlocutore per la realizzazione di tutte le opere infrastrutturali atte a migliorare la viabilità nel quadrante viario compreso tra l’Aeroporto e Ostia – ha dichiarato il Sindaco Mario Baccini – La riapertura del viadotto, anche se temporanea, ridurrà significativamente i tempi di percorrenza di chi quotidianamente transita sull’arteria, riducendo i disagi di residenti e pendolari, liberando in parte la Città dalla morsa del traffico“.

 

 

 

 

Rios Pub
Da vinci
Tari
Mc Donalds
Centro estivo
Numeri Utili Comune di Fiumicino