Caricamento...

Fiumicino, allo stabilimento balneare “La Bussola 4042” in scena l’evento “In Sophia Veritas”

Martedì 2 luglio il primo appuntamento con la filosofa e scrittrice Valeria Genova, per “Chiudere il telefono ed aprire un libro”

 

di Dario Nottola

 

“In Sophia Veritas”: è il primo “Book Party” che andrà in scena sul litorale di Fiumicino. Dalle 19.30, martedì 2 luglio, la cornice sarà quella dello stabilimento balneare “La Bussola 4042” sul Lungomare della Salute.

 

L’evento nasce da un’idea dell’Associazione Culturale “A Casa di Sophia”, in collaborazione con la casa editrice napoletana Graus Edizioni che offrirà 200 libri, come omaggio per gli ospiti della serata e per lo stabilimento che allestirà, per tutta la stagione, un angolo lettura in cui si potrà prendere in prestito un libro e/o lasciarne uno proprio.

 

“A Casa di Sophia” è un progetto realizzato della filosofa e scrittrice Valeria Genova, presidente dell’associazione A Casa di Sophia, che intende promuovere la cultura, attraverso laboratori ed eventi ad hoc di filosofia, scrittura e lettura per bambini e adulti. Nasce dall’esigenza “di dare un nuovo volto alla cultura, di toglierla dalla nicchia e portarla in luoghi che sembrano contrastare con lei, proprio per dimostrare che chiunque può fruirne perché in ogni posto si può e si dovrebbe fare cultura”.

 

“Potrebbe sembrare un paradosso ma, in una società che legge sempre meno, dove si fa fatica a stare più di qualche minuto senza il proprio smartphone e dove l’intelligenza artificiale sta prendendo il posto di quella umana, i i reading party o book party sono diventati il fenomeno cool – afferma Valeria Genova – In “Sophia Veritas” vuole appunto palesare questo: possiamo tranquillamente liberarci per due, tre ore del cellulare e, sotto le stelle, sulla spiaggia, sfogliare un libro, confrontarsi con gli altri, relazionandoci e condividendo tempo e idee senza avere l’ossessione del telefono”. Ad accompagnare la serata ci sarà musica dal vivo con un violinista.

 

“La tendenza – spiega la presidente – arriva dagli Stati Uniti, nata per caso da alcuni amici appassionati di lettura, ma risucchiati dai ritmi della vita moderna, e di fatto quindi con poco tempo da dedicare ad un buon libro, hanno deciso di fissare serate ed eventi sul tema della lettura. Feste, aperitivi, cene, che coinvolgono decine di persone che si incontrano in una specifica location e… leggono! Ma non solo: chiacchierano, mangiano, si confrontano e soprattutto si dedicano del tempo senza tecnologie accomunati dalla passione per la lettura e la curiosità di conoscere. Unica regola della serata: consegnare il cellulare all’ingresso fino alla fine della serata!”.

 

“Da non confondere con i gruppi di lettura, perché nei book party ognuno legge e parla di ciò che vuole, sorseggiando una birra o un caffé, chiacchierando o ascoltando; sono occasioni di ‘connessione’ con chi ha la passione per i libri e di ‘disconnessione’ dal digitale!”, conclude Valeria Genova

 

 

 

Rios Pub
Da vinci
Tari
Mc Donalds
Centro estivo
Numeri Utili Comune di Fiumicino