Caricamento...

Judo, Ilaria Fortini promossa arbitro continentale

La giovane di Fiumicino si è messa in luce nel corso della Coppa Europa che si è svolta in Austria


di Umberto Serenelli
 
Cin-cin per Ilaria Fortini che diventa arbitro continentale di judo. Nel corso dell’evento Graz Junior European Cup 2024, organizzato dalla Austrian Judo Federation a Graz in Austria, la giovane di Fiumicino ha riscosso un grosso successo come arbitro e da qui è stata automaticamente ammessa con successo agli esami della Federazione Internazionale Judo.
 
Ilaria vanta una grossa esperienza nel panorama del judo avendo iniziato a calpestare il tatami nella palestra “Simon”. È poi passata alla società “Judo Roma” e quindi alla “Banzai Cortina”, laureandosi campionessa italiana nella categoria esordienti, cadetti e juniores. A 26 anni smette l’attività e passa con successo ad arbitrare.
 
La “promozione” non è passata inosservata e puntualmente sono arrivate le congratulazioni del Commissario straordinario del Comitato regionale laziale, Antonio Di Maggio, che ha sottolineato i grandi progressi fatti da Ilaria nel suo percorso arbitrale coronato con l’ottima prova che stata apprezzata durante l’appuntamento che si è appunto disputato in Austria a cui hanno partecipato 396 atleti provenienti da 29 nazioni.
 
“Ad Ilaria tanti auguri per una carriera arbitrale ricca di successi soddisfazioni ed a tutti gli atleti uno sprono a seguire l’esempio del neo-arbitro continentale per un futuro professionale dopo la carriera sportiva”, sono state le parole di Di Maggio.
 
“Non sono brava con le parole ma voglio subito ringraziare con il cuore Francesco Soldano che ha sempre creduto in me – commenta Ilaria Fortini – Ho iniziato nel 2016 come arbitro regionale e nel 2024 sono arrivata fin qui. Questo è solo un punto di partenza, c’è ancora da lavorare ma per ora ci godiamo questo traguardo. Grazie alla federazione e al Comitato nazionale arbitri che mi hanno dato la possibilità di vivere questa bellissima esperienza! Grazie a tutti gli arbitri con cui ho condiviso le gare in questi anni e un ‘mega’ grazie alla famiglia e il mio ragazzo che mi hanno sopportato soprattutto in questo ultimo anno”.
 
 
 
 

Rios Pub
Da vinci
Tari
Mc Donalds
The Owl Public House
Centro estivo